Knorr: l’impegno per l’alimentazione sostenibile @ Silvia Becattini

TAG: Food & Beverage, In Evidenza, alimentazione, Alimentazione sostenibile, Benessere, BuonCibo, Eativists, Knorr, Unilever

Si può cambiare il pianeta anche…mangiando! Knorr lo sa, per questo ha lanciato il programma Buon Cibo.
L’iniziativa del brand di zuppe, piatti pronti, insaporitori e brodi del gruppo Unilever punta a cambiare punto di vista sul cibo. Alimentarsi in modo consapevole, scegliendo in modo responsabile per far bene a noi e al pianeta.

Knorr, tradizione e futuro che si incontrano

Il programma, lanciato in Italia nel 2019, lo scorso anno si è arricchito anche della consulenza nutrizionale del CREA – AN (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria). Grazie anche alla collaborazione del WWF e del Centro di Salute e Nutrizione pubblica dell’Università di Washington è stato creato il Ricettario BuonCibo. Questa raccolta di ricette incontra il punto di vista nutrizionale, quindi l’effetto sulle persone, e il punto di vista dell’ambiente, quindi l’effetto sul pianeta. Tutto ciò mette in evidenza l’importanza di un approccio consapevole all’alimentazione.
Ma quali sono gli ingredienti principali che compongono l’innovativo ricettario?
I protagonisti sono, ovviamente, alcuni dei 50 cibi del futuro! Molti di questi cibi, come dice anche il sito Knorr, provengono dal nostro Belpaese:

Una gran parte di questi 50 cibi che aiuteranno a salvaguardare il pianeta sono facilmente reperibili in Italia come ad esempio: noci, lenticchie, farro, spinaci, bietole, fagioli, semi di sesamo, fiori di zucca. Parliamo di “cibi del futuro” ma effettivamente si tratta dei cibi della nostra tradizione, cibi del “passato”, sempre protagonisti della cucina dei nostri nonni.

Fonte: Knorr

Ed ha ragione Knorr sulla cucina dei nonni: proprio gli ingredienti che rappresentano la cucina consapevole e del futuro, erano la base delle pietanze antiche. Ecco quindi l’incontro tra la tradizione e l’innovazione: due generazioni lontane, nonni e nipoti, uniti dalla cucina che è in continua evoluzione. Ai nipoti si rivolge maggiormente il programma BuonCibo. Sono loro gli eredi di un futuro che dovranno rendere migliore.

Il lancio della campagna Eativists

Gettate le basi con il programma BuonCibo, Knorr continua l’impegno verso la sostenibilità e presto verrà lanciata anche in Italia la campagna “Eativists”. Già lanciata in Gran Bretagna in occasione del World Eat For Good Day (19 febbraio). La campagna di comunicazione globale vede come protagonisti le persone comuni, l’obiettivo continua ad essere quello di contribuire al benessere del pianeta e delle persone. Ecco il video “Eat for good”:

Cosa ne pensi delle iniziative del brand? Anche tu hai scelto un’alimentazione consapevole?

Immagine di copertina: Knorr BuonCibo

Hits: 16

L’articolo Knorr: l’impegno per l’alimentazione sostenibile proviene da CIAOUP News & Advertising Influencer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Product Enquiry